Partire con un nuovo Canale YouTube

Lezione 1

Benvenuto/a nel primo argomento del corso Blogletter.

In questa prima lezione, disponibile per tutti, parlerò di come partire con un nuovo canale YouTube. Le informazioni che ti fornirò ti saranno utili sia se vuoi aprire un nuovo canale, sia se ne ha già uno che gestisci da poco tempo (e intendo meno di 2-3 anni) e ancora non hai adottato una strategia efficace.

Una doverosa premessa

Ogni ricetta ben fatta ha degli elementi imprescindibili, essenziali per la buona riuscita del piatto. Iniziare un progetto su YouTube implica avere:

  • Capacità

  • Tempo

  • Disponibilità

  • Passione

Capacità

Sembra scontato ma non sempre è così. Dovresti avere delle competenze, delle conoscenze da condividere con il pubblico che vuoi raggiungere. Quindi devi saper fare o parlare di qualcosa. Anche raccontare la vita dietro ai fornelli dal punto di vista di una principiante presuppone una capacità, fosse anche soltanto il sapere stare davanti ad una telecamera. Chiaramente qui non si parla di eccellenza, ma di esperienza da trasmettere per ispirare altre persone.

Tempo

Pianificare, realizzare e promuovere un video richiede tempo. Maggiore è la qualità che vuoi offrire, maggiori sono gli obbiettivi che vuoi raggiungere, maggiore sarà il tempo necessario alla creazione dei tuoi contenuti.

Disponibilità

Dovrai metterti a completa disposizione del tuo pubblico, perché YouTube è un Social network e il tuo pubblico richiederà la tua attenzione. Non abbatterti quando sembra che la tua disponibilità e il tuo impegno non porti frutto. Nel tempo raccoglierai quello che hai seminato.

Passione

La Passione è forse l’elemento più importante dei quattro. Devi guardare al tuo progetto su YouTube come a una maratona. La passione ti permetterà di proseguire con il progetto anche nei tanti momenti di crisi che affronterai.

La resilienza

Il termine resilienza in metallurgia indica la capacità di resistenza che ha un metallo nei confronti di pressioni esterne esercitate su di esso. Maggiore è la resistenza alla pressione, maggiore è la resilienza del metallo.

Nel contesto di un progetto in erba, come può essere un canale YouTube, la resilienza è la capacità che abbiamo di essere sottoposti nel tempo ad una certa mole di lavoro, stress e delusioni, continuando a portare avanti il nostro progetto anche senza vedere dei risultati tangibili nel breve periodo.

Un creatore che vuole avere successo su YouTube deve avere e sviluppare una buona resilienza. Questo perché i risultati non arriveranno nel breve periodo, anche se mettiamo in campo tutte le nostre capacità, tutto il tempo a nostra disposizione, e la massima disponibilità verso il nostro pubblico. La passione (e anche una buona dose di determinazione) sarà il carburante che ci permetterà di resistere alle pressioni.

Partiamo dagli obbiettivi e dalle motivazioni

In questa fase è essenziale stabilire i tuoi obiettivi, o meglio gli obiettivi del tuo progetto, e valutare attentamente le tue motivazioni.

Forse vuoi soltanto condividere le tue ricette, o sensibilizzare le persone su un tema sociale, oppure provare a realizzare video per farne una professione.

Ricorda che in un percorso a lungo termine le tue motivazioni (ciò che ti spinge a creare contenuti) sono importanti tanto quanto i tuoi obiettivi.

Prenditi del tempo e fai una lista elencando in ordine di importanza i tuoi obiettivi.

La scelta del nome del Canale YouTube

Il nome del canale è fondamentale perché dovrebbe dire tutto di te e di quello che fai su YouTube. Tieni però in considerazione che il tuo progetto potrebbe andare al di là di YouTube, comprendendo anche un Blog personale e altri profili sui social network.

Nel marketing la scelta del nome di un Brand è fondamentale e non va presa alla leggera. Cambiare il nome in corsa o peggio quando ti renderai conto che il progetto sta decollando, avrà sempre delle implicazioni negative. Ad esempio potrai perdere una parte del pubblico. Questo potrebbe accadere perché alcune persone non vedono di buon occhio i cambiamenti. 

Devi quindi ritornare alle motivazioni e agli obiettivi.

Se la tua intenzione è solo quella di condividere a tempo perso la tua passione, allora non è molto importante fare queste valutazioni. Ma non credo che avresti speso soldi per questo corso.

Se la tua intenzione è quella di portare avanti un progetto di successo, individuare il nome giusto è essenziale. 

Devi quindi rispondere a queste domande:

  • Chi vuoi essere?

  • Vuoi crearti un personaggio o vuoi presentarti così come sei?

  • Oppure vuoi mettere la tua passione al centro?

  • Cosa vuoi condividere?

  • Vuoi essere informale o apparire più professionale?

Il nome del canale deve riflettere le scelte che hai compiuto in modo strategico e non casuale!

Ogni scelta che compi può avere un aspetto positivo e uno negativo, attirare del pubblico e allontanarne altro, quindi valuta bene le tue scelte.

Alcuni esempi di Brand

Quando parliamo di Brand, parliamo di un concetto che va molto al di là del nome di un Canale YouTube. Ma il nome è un elemento significativo che contribuirà a creare un Brand (più avanti tratteremo più nello specifico questo argomento). Ad esempio se vuoi presentare le tue ricette, sei una persona spiritosa e punti ad intrattenere divertendo il pubblico potresti chiamarti “Pazza cucina”.

Se vuoi presentarti come l’amica che condivide le ricette in modo informale puoi chiamarti “Cucina con Ginetta” oppure “Ai fornelli con Ginetta”.

Nel nostro caso, ad esempio, preferendo puntare i riflettori sulla nostra passione per la pasticceria e rimanendo “nascosti” per motivi personali, abbiamo optato per nomi generici in tema con il settore, e quindi siamo conosciuti come ItalianCakes e Torte Italiane.

Il nonna test

Tieni in considerazione questo concetto essenziale: se il tuo pubblico di riferimento è italiano, fai attenzione ad usare un nome canale/progetto con parole straniere o usando troppe parole. Se il nome a cui hai pensato può essere facilmente ripetuto e memorizzato da una nonna (o un nonno), allora può essere tenuto in considerazione.

Sconsiglio inoltre di utilizzare nomi simili ad altri canali già famosi (ad es. “Fatto in casa da Maria”) o con formule già inflazionate (ad es. “Le torte di Maria”).

A questo proposito ti svelo un piccolo segreto: il nome del canale finisce facilmente tra i risultati del motore di ricerca di YouTube, tienine conto quando scegli il nome del canale!

Procedi alla scelta del nome del tuo Canale

Non perdere altro tempo! Prendi carta e penna o un dispositivo digitale e inizia a pensare a quale nome dare al tuo progetto. Se ti va condividi la tua scelta con noi, scrivendolo nei commenti o inviando ci una mail all’indirizzo corsi@italiancakes.it.

Come già detto il tuo progetto probabilmente ti porterà anche all’esterno della piattaforma YouTube. Quindi devi anche accertarti di trovare degli account/domini disponibili e non utilizzati da qualcun altro.

Dai un’occhiata su namecheck.com, inserisci nella barra di ricerca il nome/brand che hai scelto e vedi su quale piattaforma è disponibile. Il risultato che otterrai potrà spingerti a confermare o rivalutare la scelta che hai fatto.


Spero che questa prima lezione ti sia stata di aiuto. Ti invitiamo a lasciare un commento per aiutarci a migliorare questa lezione o per eventuali domande.